Ragazzi, io sono convinto che bisogna crederci, bisogna correre il rischio di essere illusi, bisogna correre il rischio di passare per ingenui, ma bisogna crederci... E allora io continuo a credere a quella storia del mio amico che mi ha detto che in casa sua, di fronte al suo cane, gli è successa una magia così splendida, che per una cosa così è valsa la pena vivere...
-Luciano Ligabue-

martedì 20 settembre 2011

Waterloo e la musica indipendente



"Waterloo sarà un disco diviso tra personale e sociale, in cui la rivolta nei confronti della situazione politica del nostro Paese e della nostra città combacia con la rivolta nei confronti della consapevolezza che la vita è una grande casa inondata di luce ma piena zeppa di stanze buie e pericolose. Un disco che parte dall’idea di sconfitta per affermare la necessità e l’urgenza di una risalita."
Fabrizio Coppola

Ricordate questo figuro? Ne abbiamo già parlato in passato...
Non lo avete mai visto?
Beh, iniziate a prenderci confidenza.
Per ora, potete ascoltare "Waterloo" in streaming qui
Per il resto, arrangiatevi. Mica devo sempre imboccare io tutta la pappa!
Un suggerimento, però ve lo voglio dare: the Junkyards.

Nessun commento: