Ragazzi, io sono convinto che bisogna crederci, bisogna correre il rischio di essere illusi, bisogna correre il rischio di passare per ingenui, ma bisogna crederci... E allora io continuo a credere a quella storia del mio amico che mi ha detto che in casa sua, di fronte al suo cane, gli è successa una magia così splendida, che per una cosa così è valsa la pena vivere...
-Luciano Ligabue-

sabato 24 marzo 2012

Carnet di marcia #2




Le leggende di SanGi

Daniele: "Non voglio sporcare SanGi; spero che questa cartaccia non cada a terra, ma che si impigli tra i rami"


Poesia riscoperta: Il lampo; Giovanni Pascoli

E cielo e terra si mostrò qual era:

la terra ansante, livida, in sussulto;
il cielo ingombro, tragico, disfatto:
bianca bianca nel tacito tumulto
una casa apparì sparì d'un tratto;
come un occhio, che, largo, esterrefatto,
s'aprì si chiuse, nella notte nera.


Canzone del momento: Swans; Unkle Bob



2 commenti:

ElfoMiope ha detto...

oh pascoli, pascoli...il mio poeta italiano preferito!







dopo di te, ovviamente..... :P MEOW

Elledy ha detto...

Magari quella cartaccia/busta di plastica rimarrà lì e diventerà un monito per le generazioni a venire.