Ragazzi, io sono convinto che bisogna crederci, bisogna correre il rischio di essere illusi, bisogna correre il rischio di passare per ingenui, ma bisogna crederci... E allora io continuo a credere a quella storia del mio amico che mi ha detto che in casa sua, di fronte al suo cane, gli è successa una magia così splendida, che per una cosa così è valsa la pena vivere...
-Luciano Ligabue-

venerdì 9 novembre 2012

Poesie sparse... 30



Però mi hai tinto l'anima di nero
come una vacca triste che già dorme
sotto ad un cielo orfano di luna.
Così ora che i lampioni hanno gelato
sul marciapiede non si vede nulla:
non io, non dio, nemmeno un'ombra scarna
.. neppure le tre cicche che ho gettato.


 

Nessun commento: