Ragazzi, io sono convinto che bisogna crederci, bisogna correre il rischio di essere illusi, bisogna correre il rischio di passare per ingenui, ma bisogna crederci... E allora io continuo a credere a quella storia del mio amico che mi ha detto che in casa sua, di fronte al suo cane, gli è successa una magia così splendida, che per una cosa così è valsa la pena vivere...
-Luciano Ligabue-

martedì 10 agosto 2010

Dalla Scozia, con amore



Passeggiando nelle Highlands mi sono imbattuto in uno strano fiore: cresceva da solo, in mezzo alla fanghiglia, sulla sponda di un ruscello. Ciò che mi aveva colpito era la sua forma: al posto dei petali aveva.... dei peli! ...o forse delle piume...
Lo colsi. E come
lo sollevai una leggerissima brezza spazzò via i suoi petali-peli, come succede soffiando sui denti di leone. Nella mia ignoranza non sapevo che quello era un fiore di cotone. In fondo non me ne importava. Per me quel fiore aveva già un nome: lo stesso della donna che amo. Anche lei, come quel
fiore di cotone, volava via ogni volta che provavo a "coglierla"...

(L.M.)


tutte le cose che non ti ho mai detto
non sono così strane da pensare:
il timbro della voce che cambiava
le mie poesie sul tavolo del bar
le nostre solitudini le strade
percorse insieme spesso stando zitti
due stupidi regali la mia vita
volevo si intrecciasse con la tua
... ma avevo solo due o quattro parole
accartocciate in tasca nella fretta.

2 commenti:

Fickle Cattle ha detto...

very nice shot. and your words are beautiful too.

ficklecattle.blogspot.com

PiX ha detto...

A lawyer from the Philippines... Do you know italian??